ANASTASI. IL TORMENTO DELL'ESSERE - LAZZARINI ROBERTA

ANASTASI. IL TORMENTO DELL'ESSERE

LAZZARINI ROBERTA

LIBRATI

25,82
Acquista da libreria Rinascita

Dettagli

  • Data di pubblicazione: 01/01/2002
  • Prezzo di listino: 25,82
  • Disponibilità: 5-7 giorni
  • ISBN: 9788887691054

Quarta di copertina

Voleva iniziare a dipingere i 'bambolotti della speranza'. Era nata la sua prima nipote, l'evento aveva segnato in lui la rinascita, una ricomposizione di quella rottura con la vita che fluiva diretta dall'anima alle tele, con i resti di umanità straziata nello spazio cosmico. Quel disumano, che aveva sciolto nei colori acrilici acidi, levigati, freddi, cominciava ad appartenere al passato. Rincorreva l'appuntamento con il bagn etto di quella che chiamava 'la mia bamboletta, con l'ingrugnatura degli Anastasi'; la macchina fotografi ca era sempre pronta allo scatto nel salone della sua casa, per immortalarla. C'erano le nuove emozioni, semplici, e la voglia di trasmetterle attraverso la sua arte che lo spingevano ad alzarsi dal letto. I raffreddori della bimba, purtroppo, coincidevano coi i suoi momenti di recupero fisico e non riuscì più a dar vita a un tela. Nino era gravemente malato. La vita gli stava sfuggendo, ma non si abbatteva; lui che aveva avuto sempre interesse per la medicina, si negava l'evidenza dei referti. Era da poco andato in pensione, aveva 61, era ancora un uomo pieno di fascino. Ho avuto la fortuna di incontrano, per troppo poco tempo; si fermava da noi per un tè in giardino, quello della sua casa nella quale ci aveva voluti, suo figlio maggiore e me, nel desiderio di una famiglia numerosa per la quale essere di riferimento. Era il 2 aprile 1981. Andò in sala operatoria salutando tutti e dandoci appuntamento al dopo. Era pieno di entusiasmo, convinto di uscire dal tunnel della sofferenza, ma un aneurisma lo aveva già finito. È rimasto molto della sua presenza nella casa grande: quadri, argenti collezionava quelli inglesi antichi libri, il suo insegnamento. Sono trascorsi vent'anni dalla sua scomparsa, questo volume vuole ricordare l'artista, il suo tempo, brandelli della sua vita, le sue qualità perché non se ne perda la memoria. I saggi del professore Antonio D'Isidoro, del profe ssore Stefano Pap etti e dello psicoanalista Vincenzo Luciani e i ricordi del professore Alíghiero Massimi e dello storico Tito Marini svelano al lettore aspetti della personalità di Nino Anastasi non noti, il messaggio che affidava solo alle tele, le angosce delle quali non parlava mai, per offrire quell'immagine forte e sicura di cui tutti noi avevamo bisogno.