C'ERA UNA VOLTA IL DESERTO. PAROLE E RACCONTI DELLA TRAVERSATA DI UNA VITA - CAPPONI LUCA; RAMIREZ TUCO

C'ERA UNA VOLTA IL DESERTO. PAROLE E RACCONTI DELLA TRAVERSATA DI UNA VITA

CAPPONI LUCA; RAMIREZ TUCO

LIBRATI

12,00
Acquista da libreria Rinascita

Dettagli

  • Data di pubblicazione: 01/01/2012
  • Prezzo di listino: 12,00
  • Disponibilità: Disponibile in libreria
  • ISBN: 9788866450085

Quarta di copertina

“C’era una volta il deserto” non è nato per essere un libro. Lo è diventato poi, quando le parole di Luca hanno incontrato le scorribande di Tuco. Lí, in quel preciso istante, il giornalista si è trasformato in bandito e il bandito ha sostituito la pistola con una penna acuminata. E al centro del narrare, inevitabile, si è stagliato Lui, il deserto. Non solo quello inteso nel senso piú comune del termine, perché in questa raccolta il deserto è sí presenza viva, ma anche e soprattutto potente metafora, trait d’union che serpeggia tra situazioni distanti, filo rosso che stringe latitudini in opposizione. In “C’era una volta il deserto” non troverete un romanzo, perché non c’è inizio né fine. E neanche una certezza a cui aggrapparvi. Troverete storie dove il sogno insegue l’allucinazione, dove l’oggi scarnificato attanaglia la solitudine. Troverete racconti d’anime perse e liberate, abbagli di buio, miraggi senza mira, oasi sperate e disperate. Troverete una compilation dove saltare a piacimento da un brano all’altro, dove passare con grazia da un pugno ad una carezza. Troverete fughe e rincorse. Preghiere e coltelli. Legami e tradimenti. Amore ed odio. Vita e morte. Troverete ciò che eravate, ciò che siete, ciò che sarete: il deserto. Luca Capponi è nato e vive ad Ascoli Piceno. Scrive fin dalla tenera età. All’epoca non sapeva bene perché lo facesse, anche se era contento perché i genitori ed i maestri gli dicevano bravo. Ha iniziato a capirlo alle scuole medie, quando scriveva un mare di stupidaggini su un taccuino: lo faceva per sé e per far sorridere i vicini di banco. Al compiere della maggiore età ha cominciato a preoccuparsi, poiché nel frattempo il taccuino era diventato un diario e le stupidaggini si erano trasformate in cose serie: scriveva ogni volta che l’essere femminile prescelto non lo degnava neanche di uno sguardo. Quindi scriveva sempre. È giornalista pubblicista e dal 2003 collabora con il quotidiano “Il Messaggero”. Si è laureato in Comunicazioni di Massa con una tesi su Sergio Leone. Dal 2010 cavalca le peripezie del blog “Note di cinema dal deserto”. Corre, nuota e insegna a nuotare, inseguendo traiettorie rock. “C’era una volta il deserto” è il suo primo libro, pensato e realizzato con il collega Tuco Ramirez. Tuco Ramirez è nato e vive nel deserto. Svolge a tempo pieno l’attività di bandito. È stato condannato per i reati più disparati. Ha rischiato decine di volte l’impiccagione, ma qualcuno ha sempre tagliato la corda al posto suo. Non sa scrivere. Legge a malapena. È un gran figlio di buona donna.